WhatsApp introduce i file e sfida l’email

WhatsApp ha reso possibile per la prima volta agli utenti la condivisione di documenti come parte di un nuovo aggiornamento per iOS e Android.

WHATSAPP

Su Android agli utenti che toccheranno l’icona graffetta per gli allegati verrà visualizzato un pulsante “documento”, mentre su iOS, agli utenti che toccano l’icona di upload comparirà l’opzione “Condividi documento.”

Per il momento la funzione sembra essere limitata ai file PDF, ma presto saranno abilitati cloud storage di terze parti tra cui iCloud Drive, Dropbox e Quip.

Questo è un aggiornamento importante per le piccole imprese che fanno uso di WhatsApp per comunicare tra loro, o con i clienti – per esempio rendendo più facile la condivisione di fatture e listini prezzi o le informazioni di un prodotto che è memorizzato su un servizio cloud come Dropbox.

Nel mese di gennaio WhatsApp aveva annunciato che stava per inizializzare degli strumenti di test che permettevano alle imprese di chattare con gli utenti sulla sua rete, come ad esempio il poter comunicare il ritardo di un volo da parte di una compagnia aerea oppure ottenere informazioni da parte della vostra banca (come i canali di Telegram).
La condivisione dei documenti potrebbe rivelarsi una caratteristica utile per alcune delle prime imprese che otterranno l’accesso alle API di WhatsApp per comunicare con i propri clienti sulla rete.

E, naturalmente, dal momento che WhatsApp ha messo in atto la crittografia end-to-end sulla propria rete dal 2014, tali documenti saranno criptati, notizia confermata da un portavoce di Whatsapp.

Be the first to comment on "WhatsApp introduce i file e sfida l’email"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*